Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Scintille di Natale – Domenica 3 Dicembre

ORE 11.30: Nuova Editrice Berti, Piazzale San Lorenzo 3, “Un Brunch con Jane Austen”
Un incontro speciale in casa editrice per Janeites di vecchia data, ma anche per lettori curiosi pronti a immergersi nell’universo austeniano. Insieme a Elisa Morini (La Spettinata) e Cecilia Mutti parleremo della vita di Jane Austen, dei suoi romanzi, e di come possono servire anche nella vita di oggi. A seguire, libri scontati, idee regalo scintillanti e un brunch scintillante a cura di Nuova Pasticceria Lady.

Ore 17.00: Italia Veloce, via Dalmazia 3/A
Veronica Raimo presenta La vita è breve, eccetera (Einaudi, 2023) in dialogo con Caterina Bonetti (in collaborazione con Chourmo Enolibreria)
Durante una scossa di terremoto una donna si trova a letto con un uomo, ma quello non è il suo letto e lui non è il suo fidanzato. Inizia così uno di questi undici racconti irriverenti, comici e amari insieme, in cui le relazioni sono piene di spigoli, e le donne, a volte impulsive o semplicemente buffe, traditrici eppure ancora pronte a fidarsi, sono esperte nel lasciarsi ma non nel lasciarsi andare. E soprattutto sanno prendersi molto sul serio o
molto in giro, perché in fondo la vita è breve, eccetera. La scrittura di Veronica Raimo è graffiante e sensuale, ci fa ridere e subito dopo ci sferra un colpo durissimo, demolendo sempre le nostre rassicuranti convenzioni.
VERONICA RAIMO, scrittrice e traduttrice. Si occupa di cinema, letteratura e musica per diversi giornali. Ha tradotto, tra gli altri, F. Scott Fitzgerald, Octavia E. Butler, Ray Bradbury e Ursula K. Le Guin. I suoi ultimi libri sono Niente di vero (2022), vincitore del Premio Strega Giovani e del Premio Viareggio Rèpaci, e La vita è breve, eccetera, (2023), entrambi editi da Einaudi.


A seguire la Scintillante Riffa di Natale!


Ore 21: Cinema Astra, Piazzale A. Volta 3
Guido Catalano legge Calvino. Una lettura inedita e fiabesca, accompagnata al piano e alla fisarmonica dal Maestro Matteo Castellan
*Biglietti su Eventbrite

Guido Catalano, brillante poeta torinese o “Criminale Poetico Seriale” come si definisce lui stesso, celebra a modo suo Italo Calvino, in occasione dei cento anni della nascita. Lo farà leggendo brani tratti da Fiabe italiane: una raccolta di fiabe delle varie tradizioni orali d’Italia riunite in un unico volume e tradotte da Calvino in una lingua più semplice. Il tutto sapientemente intramezzato dalle Fiabe per adulti consenzienti di Catalano stesso e dalla fisarmonica del Maestro Matteo Castellan. Uno spettacolo favoloso per grandi e bambini!
GUIDO CATALANO nasce a Torino alle 8.50 del mattino del 6 febbraio del 1971 ed è ancora vivo. È poeta, scrittore, performer e anche un po’ rock star. Da anni porta i suoi libri (e la sua barba) in giro per l’Italia. Ha pubblicato D’amore si muore ma io no (2016), Ogni volta che mi baci muore un nazista (2017), Tu che non sei romantica, Poesie al megafono (2019), Fiabe per adulti consenzienti (2021), Amare male (2022) e Smettere di fumare baciando (2023).
Fiabe Italiane: La produzione di Italo Calvino è davvero sterminata e spazia dai romanzi ai saggi, passando per racconti, curatele, epistolari e traduzioni fino ad opere per la musica. Nel 1956 vengono pubblicate le Fiabe Italiane: 200 fiabe raccolte dalla tradizione popolare durante gli ultimi cento anni e tradotte dai vari dialetti della penisola. Un lavoro certosino a cui Calvino ha dedicato due anni e che ha restituito e tramandato una parte distoria e folklore italiani: le “fiabe delle nonne” di tutte le regioni d’Italia, dalla Valle D’Aosta alla Sicilia. “Io credo questo: le fiabe sono vere.” (Italo Calvino)