Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Scintille di Natale – Sabato 2 Dicembre

Italia Veloce, Via Dalmazia 3/A
Ore 11: Superlettrici, Superlettori alla riscossa!

Tra Fumetto e Realtà! Dal graphic novel storico all’intervista a fumetti Incontro con Francesco Pelosi, sceneggiatore dei graphic novel La luce e lo spazio.
Un’intervista a Franco Battiato (Feltrinelli, 2023) e Guido Picelli. Un antifascista sulle barricate (Round Robin, 2022). *Incontro dedicato agli studenti dell’Ipsia Primo Levi e del Liceo G. Ulivi di Parma, in collaborazione con Emc2 e Lostello Parma

Ore 18: Morena Pedriali Errani presenta Prima che chiudiate gli occhi (Giulio Perrone, 2023) in dialogo con Alice Pisu & Antonello Saiz (Diari di bordo)
L’esordio narrativo di Morena Pedriali Errani (27 anni, di famiglia sinta e circense, attivista per le minoranze romanì, semifinalista 2017 Campiello Giovani) è un romanzo che intreccia la Storia con la storia intima, la questione privata con quella pubblica, per dirla con Fenoglio: tra comunità e leggende sinti, potere delle donne, Seconda guerra mondiale, dolori, forza, resistenza (e Resistenza), memoria, diritti negati.
La narrazione è incentrata sulla protagonista femminile, Jezebel, che combatte le discriminazioni della guerra, del genere e dell’identità anche attraverso il corpo. La storia di Jezebel è il canto di un popolo inascoltato, tenuto ai margini, su cui mai si rivolge lo sguardo. Una sola richiesta ci viene fatta dalla ragazza nelle prime pagine, da subito, e per l’ennesima volta, di non voltarci dall’altra parte, di non chiudere nuovamente gli
occhi.
MORENA PEDRIALI ERRANI, 27 anni, nata e cresciuta a Ferrara, viene da una famiglia sinta e circense. È a sua volta artista circense, attivista per le minoranze romanì e parte del team Comunicazione di Movimento Kethane. Nel 2017 è arrivata in semifinale al Premio Campiello Giovani e l’anno successivo al Premio Chiara Giovani. Nel 2022, ha presentato alcuni scritti al Parlamento Europeo di Bruxelles con l’associazione rom Phiren
Amenca.


Ore 19: Bernardo Zannoni presenta 25 (Sellerio, 2023) in dialogo con Caterina Bonetti
25 è il nuovo romanzo di Bernardo Zannoni, autore di I miei stupidi intenti, Premio Campiello 2022, evento letterario dell’anno, un grande successo tra i lettori e i librai con 80.000 copie vendute. Alla sua seconda opera Zannoni racconta il mondo degli umani con la fantasia e la profondità emotiva con cui aveva narrato la società degli animali ne I miei stupidi intenti. Scrive un romanzo che ha i tempi scomposti e incoerenti della giovinezza,
lo sguardo in cui si fondono dolcezza e crudeltà di chi ha fame di vita, la comicità e l’assurdo delle menti che si avviluppano su se stesse. Dalle sue incursioni appassionate, fiabesche, avventurose, scaturisce un disegno di sorprendente realismo, un ritratto pieno di curiosità e di premura, al tempo stesso divertito e sgomento di fronte a quegli strani esseri che compongono il genere umano.
BERNARDO ZANNONI (1995) è nato e vive a Sarzana. I miei stupidi intenti (Sellerio, 2021), il suo primo romanzo, ha vinto il Premio Campiello 2022, e nello stesso anno i premi Bagutta Opera Prima, Salerno Letteratura, Moncalieri e il Premio Severino Cesari. Il romanzo è in corso di pubblicazione in oltre dieci paesi.